Navigazione veloce

Staffetta di scrittura creativa

Staffetta creativa BIMED 2015-16

Staffetta MINOR14 – Capitolo 9 “Home sweet home e il mio sogno diventa realtà” –

scritto dalla classe 3^A-plesso di San Vincenzoggggg

Hanno scritto dell’esperienza:

Pensieri dei bambini sulla staffetta creativa

È stata un’esperienza molto interessante ed emozionante. (Manuel)

Scrivere il capitolo è stato difficile, ma la maestra ci ha aiutati. (Mariagrazia)

Mi è piaciuta molto la staffetta creativa perché ogni gruppo ha scritto una parte del capitolo. (Giuseppe)

Questa prima esperienza della staffetta creativa è stata bella e molto emozionante. (Paolo)

È stato molto faticoso, ma è stato bello! Mi è piaciuto il nostro capitolo, ma anche quelli delle altre classi. (Dario)

È stata la nostra prima esperienza di scrittura creativa ed è stata bellissima. Auguro buona fortuna alla classe del 10° capitolo e sono curioso di leggerlo. (Michele)

Scrivere questo capitolo è stato molto emozionante. Sono veramente stupefatto per quello che abbiamo scritto! (Gerardo)

La staffetta mi piace perché è molto chiara, allegra e fantasiosa! (Gabriele)

Questo capitolo è stato molto creativo, pieno di emozioni e di allegria. Sono ansioso di leggere il prossimo capitolo. (Andrea)

Sono felice di aver fatto parte di questo laboratorio. Mi sono piaciuti tutti i capitoli perché esprimevano le emozioni del protagonista e quello che provava. (Alessandra)

Mi piace la staffetta perché il libro viene scritto da più classi, così ci sono più idee messe insieme. È Stata proprio una bella esperienza! (Giulia)

È stato proprio emozionante scrivere questo capitolo. È stato faticoso all’inizio, ma poi, quando abbiamo finito, ho provato una grande soddisfazione. (Carolina)

Mentre stavamo scrivendo il capitolo ero pieno di felicità e la sera pensavo al capitolo successivo. La maestra Antonia ci ha dato tanti consigli e idee per aiutarci a scrivere. Anche la maestra Nadia ci ha dato un consiglio molto importante per cominciare a scrivere il capitolo: “Buttate giù tutte le idee!” (Emanuele)

Mi è piaciuto molto partecipare a questo laboratorio perché è stato veramente emozionante e spero di rifarlo! (Giusy)

Mi è piaciuto tanto lavorare tutti insieme e non da soli. Grazie alle maestre e a tutti gli altri bambini per questa bella esperienza! (Aurora)

Grazie a tutti per questo libro fantastico! Non vedo l’ora di leggere tutto il libro finito! (Cristian Andrea)

Abbiamo scritto proprio un bel capitolo! E’stato duro, ma anche molto emozionante. Ora aspettiamo di leggere l’ultimo capitolo! (sabato)

pdf

Capitolo 9 “Home sweet home il mio sogno diventa realtà”

 

 

INTERVISTA ANNALISA MOLASCHI

22 gennaio 2016 – ore 14.30-15.30 – plesso di Sant’Angelo – collegamento Skypebbbb

Intervista all’autrice dell’incipit della staffetta creativa Maior 14 “Miky e Niky: un gatto in segreto” di Annalisa Molaschi.

  1. Quando hai scritto il tuo primo libro? (Mariagrazia)

Tanti anni fa ho partecipato ad un concorso di narrativa, ho vinto ed ho ricevuto varie proposte di lavoro.

  1. Stai scrivendo un nuovo libro? Di cosa tratta? (Alessandra)

Sì, sto scrivendo un libro sui fenomeni atmosferici e sul clima.

  1. Non siamo riusciti a trovare la tua data di nascita. Come mai? È un segreto? (Gabriele)

No, non è un segreto. Ho 45 anni.

  1. È la prima volta che fai un collegamento Skype con dei bambini? (Paolo)

No, è la terza volta, già in passato ho incontrato altre classi come voi.

  1. Dove scrivi i tuoi libri? Hai un tuo ufficio o lavori a casa tua? (Michele)

Nel mio studio, ma appunto le idee in un’agenda quando sono fuori in giro.

  1. Quando hai scritto l’incipit? Dove ti trovavi? (sabato)

Sul lago di Garda, sono stata ispirata proprio dal lago.

  1. Quando hai capito che volevi fare la scrittrice? (Francesco Giliberti)

Ho cominciato a scrivere raccontando storie ai miei figli, poi mi sono appassionata ed ho scritto il primo libro.

  1. Come hai fatto a diventare una scrittrice? (Carolina)

Ho partecipato ad un concorso ed ho vinto con il mio primo libro “Un Safari emozionante”.

  1. Cosa ti ha fatto diventare famosa? (Samuel)

Bisogna concentrarsi sul proprio lavoro.

  1. Com’è nata la tua passione per questo lavoro? (Manuel)

Dopo che ho scritto il mio primo libro, ero molto soddisfatta ed ho deciso di continuare.

  1. I personaggi di Miky e Niky esistono veramente? (Francesco Gasparini)

No, non esistono veramente, è tutta fantasia.

  1. Perché hai scelto proprio i nomi Miky e Niky? (Cristian)

Non c’è un motivo in particolare.

  1. Ti piace il tuo lavoro? (Andrea)

Sì, tantissimo, perché incontro tante persone.

  1. Da dove hai preso lo spunto per l’incipit? (Gerardo)

Mi sono ispirata alla mia gatta.

  1. Come fai a scrivere così tanti libri? (Dario)

Hai ragione! Infatti a volte mi stanco un po’!

  1. Qual è il tuo libro preferito? (Rosaria)

Alla ricerca del tempo perduto

  1. Quali libri preferisci leggere? (Giulia)

Amo leggere i gialli.

  1. Quanti incipit hai scritto per la staffetta creativa Bimed? (Giusy)

Due, uno quest’anno e un altro lo scorso anno.

  1. Da quanti anni lavori a questo tipo di progetto con le scuole? (Emanuele)

Da due anni, dall’anno scorso.

  1. Hai degli animali in casa? Quali? (Angela)

Sì, ho una gatta di nome Sandy, come la gatta di Nancy Fly.

  1. Hai vinto tanti premi? (Giuseppe)

Sì, ho vinto molti premi per i miei libri.

  1. Abbiamo letto alcuni tuoi libri di Nancy Fly che fanno parte della nostra biblioteca di classe ci sono piaciuti molto… (Aurora)

La scrittrice mostra ai bambini tutti i libri della serie “Le Fate” ed è molto contenta che le storie della protagonista Nancy Fly siano piaciute ai bambini.

La maestra Antonia spiega alla scrittrice che alcuni maschi non volevano leggere questo libro perché secondo loro era da “femmine”, ma abbiamo chiarito che non esistono libri per le femmine e libri per i maschi, invece esistono libri adatti ai ragazzi e libri più adatti agli adulti. I maschi sono stati convinti a leggere i libri da “femmine”, superando questi falsi pregiudizi ed hanno scoperto che sono divertenti e piacevoli da leggere anche per i maschi!

Alla fine Annalisa Molaschi chiede ai bambini se hanno voglia di ascoltare qualche pagina tratta dal libro che attualmente lei sta presentando al pubblico “Alex e la voce del fiume”. I bambini sono felici di ascoltare la lettura in diretta Skype e restano affascinati dal dolce e rilassante suono della voce della scrittrice.

L’intervista termina con un “arrivederci” ed un caloroso applauso.

 

-Presentazione “La staffetta creativa”      pow