Navigazione veloce
2° Circolo Mercato San Severino > POF > La formazione del docente

La formazione del docente

La formazione del docente

“La formazione, nell’ambito dei progetti di riforma e di innovazione, costituisce una leva strategica fondamentale per lo sviluppo professionale del personale docente, per il necessario sostegno agli obiettivi di cambiamento, per un’efficace politica di sviluppo delle risorse umane attraverso qualificate iniziative di prima formazione e in servizio.” (Art. 61 CCNL 2005 e direttiva n° 48 2004).

Lo sviluppo professionale dei docenti va inteso come processo sistematico e progressivo di aggiornamento e consolidamento delle competenze, che permette di realizzare, attraverso la crescita dei singoli e la loro valorizzazione personale e professionale, il miglioramento dell’Istituzione Scolastica nel suo complesso e nei risultati degli alunni. Esso si pone come “contesto culturale ed operativo” nel cui ambito i docenti assumono nuovi compiti gestionali, partecipano a programmi di ricerca/azione interni ed esterni, si impegnano in ricerche didattiche innovative, rimettono mano al curricolo della scuola: la scuola diviene laboratorio per lo sviluppo professionale.

La formazione della nostra scuola è impiantata su due direttrici fondamentali la ricerca- azione e l’aggiornamento/formazione.

La scuola promuoverà azioni di formazione per quanto attiene prioritariamente la progettazione per competenza ma anche per l’acquisizione delle certificazioni linguistiche ed informatiche.

Gruppi di docenti già negli anni scolastici precedenti, ha partecipato, in rete con altre scuole del 1° ciclo d’istruzione al progetto di Formazione sulle Indicazioni Nazionali 2012 per lo scambio e la condivisione di buone pratiche. L’accordo di rete, denominato “Senza rete”, ha consentito la realizzazione del Progetto di Formazione comune e delle attività di sperimentazione e ricerca-azione, nell’ambito delle misure di accompagnamento alle Indicazioni Nazionali per il Curricolo della Scuola dell’Infanzia e del Primo Ciclo di Istruzione di cui alla C.M. 22 del 26/08/2013.

I docenti, inoltre, aderiranno liberamente ad iniziative promosse dal MIUR, dall’USR e da Enti

Accreditati inerenti tematiche di interesse disciplinare, sociale e ambientale.

Dal corrente anno scolastico è stata assegnata ad ogni docente la Carta elettronica per l’aggiornamento e la formazione, al fine di “di responsabilizzare il docente e di rafforzarne la professionalità in termini di conoscenze disciplinari e trasversali, scelte didattiche e prospettive pedagogiche per offrire risposte efficaci e mirate alle esigenze degli allievi e ai bisogni formativi espressi da un contesto sociale e culturale in continuo mutamento”. (art. 1. – comma 121 – Legge n.107/2015).